Newsletter

logo_studio_tecnico_varra

SCIA Commerciale per Acconciatori ed Estetisti: Avvio e Variazioni

Avvio Attività

Chi può fare richiesta

la persona interessata purché maggiorenne ed in possesso di apposita qualifica professionale (legge 174/05 per l’attività di acconciatore e legge 1/90 e L.R 13/12/2001 n. 33 e Deliberazione di Consiglio Comunale n. 42/2006 per l’attività di estetista).
Per ulteriori informazioni consultare Qualifiche Professionali Acconciatori ed Estetisti sul sito della Camera di Commercio di Roma
www.rm.camcom.it.

Cosa serve

L’attività deve essere avviata tramite una Segnalazione Certificata di Inizio di Attività (S.C.I.A.) da presentare esclusivamente in modalità elettronica attraverso lo sportello delle imprese www.suaproma.comune.roma.it. Per informazioni sulle modalità di registrazione al portale istituzionale, la documentazione necessaria e la compilazione online consultare Guida alla compilazione online e Consultazione modulistica.

I requisiti dichiarati devono essere posseduti al momento della presentazione della dichiarazione. Qualora il titolare dell’attività non abbia i requisiti professionali richiesti, può essere nominato un direttore tecnico.
Nel caso di ditta artigiana, presentata la SCIA la persona interessata provvederà all’iscrizione all’Albo degli Artigiani.

Costo diritti

€ 120,00 per rimborso spese istruttoria. Il pagamento può essere effettuato tramite:

  • Bonifico bancario intestato alla Tesoreria Roma Capitale Banca Unicredit Spa – Municipio (I ,II, III, etc.). codice IBAN: IT69P0200805117000400017084;
  • on-line attraverso il portale di Roma Capitale (seguendo le istruzioni riportate nel sito).

Tempi di rilascio

L’attività può essere iniziata dalla data di protocollo della SCIA risultante dalla ricevuta rilasciata dal sistema informatico (ai sensi dell’ art. 19 della legge 241/90 e s.m.i.).

Entro 60 gg. dalla data di presentazione della S.C.I.A. on-line, l’Ufficio può adottare motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione attività, salvo che, ove ciò sia possibile l’interessato provveda a conformare l’attività alla normativa vigente.

Norme di riferimento

Legge 106/2011; L..R. 26/2001; Delibera di Consiglio Comunale n 42/2006; Legge 443/85; Legge 1/90; L. 33/2001; Legge 241/90 e successive modifiche ed integrazioni; L.174/2005; D. Lgs. 59/2010 s.m.i., D.vo 147/2012; D.P.R. 227/2011

Richiedi una Consulenza GRATUITA

Cessazione attività

Chi può fare richiesta

Il titolare dell’attività.

Cosa serve

Compilazione del modello di comunicazione disponibile sul sito www.suaproma.comune.roma.it da presentare in forma cartacea presso lo Sportello Unico per le Attività Produttive del Municipio territorialmente competente, corredato del titolo autorizzativo in originale.

Costi diritti

€ 16,00 per rimborso spese istruttoria.

Il pagamento può essere effettuato tramite:

  • bonifico bancario intestato alla Tesoreria Roma Capitale Banca Unicredit Spa – Municipio (I ,II, III, etc.). codice IBAN: IT69P0200805117000400017084;
  • reversale da pagare alla Cassa del Municipio competente.

Tempi di rilascio

La cessazione ha efficacia a partire dalla data di presentazione della comunicazione.

Trasferimento di titolarità / Affitto d’azienda

Chi può fare richiesta

La persona interessata purché maggiorenne ed in possesso di apposita qualifica professionale (legge 174/05 per l’attività di acconciatore e legge 1/90; L.R 13/12/2001 n. 33 e deliberazione del Consiglio Comunale n. 42/2006 per l’attività di estetista).

Per ulteriori informazioni consultare Qualifiche Professionali Acconciatori ed Estetisti sul sito della Camera di Commercio di Roma www.rm.camcom.it.

Cosa serve

L’attività deve essere attivata tramite una Segnalazione Certificata di Inizio di Attività (S.C.I.A.) da presentare esclusivamente in modalità elettronica attraverso lo sportello delle imprese www.suaproma.comune.roma.it.

Per informazioni sulle modalità di registrazione al portale istituzionale, la documentazione necessaria e la compilazione online consultare Guida alla compilazione online e Consultazione modulistica.

I requisiti dichiarati devono essere posseduti al momento della presentazione della dichiarazione. Qualora il titolare dell’attività non abbia i requisiti professionali richiesti, può essere nominato un direttore tecnico.

Nel caso di ditta artigiana, presentata la SCIA la persona interessata provvederà all’iscrizione all’Albo degli Artigiani.

Costo diritti

€ 120,00 per rimborso spese istruttoria.

Il pagamento può essere effettuato tramite:

  • bonifico bancario intestato alla Tesoreria Roma Capitale Banca Unicredit Spa – Municipio (I ,II, III, etc.). codice IBAN: IT69P0200805117000400017084;
  • on-line attraverso il portale di Roma Capitale (seguendo le istruzioni riportate nel sito).

Tempi di rilascio

L’attività può essere proseguita dalla data di ricevimento della ricevuta a seguito dell’invio della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (ai sensi dell’ art. 19 della legge 241/90 e s.m.i.).

Entro 60 gg. dalla data di presentazione della S.C.I.A. on-line, l’Ufficio può adottare motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione attività, salvo che, ove ciò sia possibile l’interessato provveda a conformare l’attività alla normativa vigente.

Norme di riferimento

Legge 106/2011; L..R. 26/2001; Delibera di Consiglio Comunale n 42/2006; Legge 443/85; Legge 1/90; L. 33/2001; Legge 241/90 e successive modifiche ed integrazioni; L.174/2005; D. Lgs. 59/2010 s.m.i., D.vo 147/2012; D.P.R. 227/2011

Richiedi una Consulenza GRATUITA

Variazioni (cambio Direttore Tecnico, modifiche societarie, cambio amministratore)

Chi può fare richiesta

Il titolare dell’attività.

Cosa serve

Compilazione del modello di comunicazione disponibile sul sito www.suaproma.comune.roma.it da presentare in forma cartacea presso lo Sportello Unico per le Attività Produttive del Municipio territorialmente competente.

I requisiti dichiarati devono essere posseduti al momento della presentazione della comunicazione.

Costo diritti

€ 16,00 per rimborso spese istruttoria.

Il pagamento può essere effettuato:

  • bonifico bancario intestato alla Tesoreria Roma Capitale Banca Unicredit Spa – Municipio (I ,II, III, etc.). codice IBAN: IT69P0200805117000400017084;
  • reversale da pagare alla Cassa del Municipio competente.

Tempi di rilascio

La variazione ha efficacia dalla data di presentazione della comunicazione.

Norme di riferimento

Legge 106/2011; L..R. 26/2001; Delibera di Consiglio Comunale n 42/2006; Legge 443/85; Legge 1/90; L. 33/2001; Legge 241/90 e successive modifiche ed integrazioni; L.174/2005; D. Lgs. 59/2010 s.m.i., D.vo 147/2012; D.P.R. 227/2011.

Foto di t.max da shutterstock

Geom. Dario Varrà

Geom. Dario Varrà

Hai problemi tecnici con l'argomento trattato in questo articolo?

Stai cercando un Tecnico (Geometra o Architetto) per risolvere i problemi catastali ed urbanistici?

Lo Studio Tecnico Varrà è Specializzato in Consulenza:

Puoi contattarci quando vuoi,

Ai clienti provenienti da canali online offriamo come bonus

Una consulenza dedicata gratuita!

Richiedi Informazioni

Hai fretta? Chiamaci

al numero dedicato

Non siamo disponibili?

Ti interessano queste News?

Iscriviti alla nostra Newsletter relativa al settore Immobiliare ed Edilizio

Lavoriamo continuamente per informare chi ha problemi tecnici sugli immobili.

Se hai trovato l'articolo interessante, puoi aiutarci a diffonderlo tramite le seguenti azioni: